Bando del Premio 2017

lunedì 13 settembre 2010

Piero Paoli


Pittore architetto e scultore si afferma ben presto come una figura importante ed originale nel panorama artistico nazionale. Sviluppa un linguaggio artistico raffinato e personale che lo porta a raccogliere ovunque consensi e successi.
Si afferma nei piu' importanti concorsi nazionali come il Premio Agazzi, la Biennale di Soliera, la Biennale di Osio di Sotto e, nel 2009,  il Premio Nazionale di Pittura di Fighille.
Intensa è anche la sua attività espositiva che lo porta in ogni parte d'Italia e all'estero per personali e collettive di grande prestigio.
E' presente con le sue opere in importanti collezioni pubbliche e private fra cui il piccolomuseo di Fighille.

L'opera con cui vinse nel 1993 la Biennale di Soliera
Nel 1985 riceve a Siena la "Targa Cateriniana per la Pace" ed il secondo premio a "Spazio Pisa". 
Realizza successivamente "Lo stadio Heysel" per il Centro Tecnico di Coverciano ed il "Giocatore di Polo" per la sede del CONI a Roma.  
Sempre nel 1985 vince il Premio Italia.
Dipinge anche i Pali di Piancastagnaio (Siena) e Castel del Piano (Grosseto). Nel 2011 è fra gli artisti selezionati per la Via Crucis Fighille-Santuario di Petriolo. Realizza la XV stazione inerente la “Resurrezione di Cristo” oggi conservata presso la Chiesa di San Michele Arcangelo in Fighille.

Paoli è un artista raffinato capace di colpire l'immaginazione dell'osservatore con le infinite sfumature dei suoi colori.

Cosi' ne parla Franco Ruinetti nella motivazione al 1° premio di Fighille:
"I toni decisi del colore e le figure scolpite dal pennello sanno condurre altrove, nei campi della solitudine e della meditazione. La presenza femminile, ora ferma, ora che, volando, rapisce il pensiero segna la coniugazione tra il reale ed il surreale. Il vero e la luce sono trascorsi dalla vita delle emozioni."

Ecco alcune sue opere:


Ringraziamo l'autore per le immagini fornite.

Clicca qui per visualizzare le opere presenti nel piccolomuseo di Fighille