Bando del Premio 2017

martedì 26 settembre 2017

Verso il Premio FighilelArte 2017 (di F.Ruinetti)




Arrivo a Fighille la mattina del sabato.
Vedo passare qualche pittore col suo quadro sottobraccio. Sono in anticipo, la commissione giudicatrice del Premio di pittura, della quale sono componente, si riunirà l'indomani.

E ora che faccio?

Guardo il vento che è stanco, fa fatica a muovere le foglie della ficaia e a trascinare qualche fiocco di nuvola. Decido di passare la mattinata su a Citerna e quando sto per salire in macchina mi saluta un pittore agitando bracciate di allegria.

Sono festosi certi concorrenti alle soglie del concorso. Neanche lui sa che fare. 
Lo porto con me.

Citerna è bella. Ogni volta che ci vai è come se fosse la prima, c'è sempre un angolo nuovo. Gli occhi volano in un panorama che si perde ai confini della luce.

Senti che buon profumo di ragù!"

“Dipingilo, se ne sei capace"

Su una panchina di pietra, due fidanzatini dall'età fresca, amoreggiano e bisticciano. Probabilmente sono alle prime armi e veleggiano in un mare sconosciuto. Passiamo oltre in silenzio.

Nella piazzetta del teatro Bontempelli, seduti attorno ad un tavolo, ci sono dieci o dodici giovani che ridono e scherzano nel dolce scampolo di un'estate fuori ordinanza.

Beata giovinezza che si apprezza quando è lontana.

Lì vicino c'è un ponte ad arco, con i parapetti, che fa un salto sulla strada e mette in comunicazione due case dirimpettaie. Non è una cosa straordinaria, però m'è sembrata originale e simpatica.

“Andiamo di sotto?"

“Dove?”

All'improvviso mi ritrovo nel ventre del tempo e della storia. Si tratta di una teoria di gallerie con volte a botte, archi, crociere, spicchi di vele.

I cieli concavi sono fatti di mattoni a taglio, che hanno perso la vecchiaia con la sabbiatura fino all'osso e, intervallati dalle righe bianche della calce, fiammeggiano, sembrano nuovi.

Le luci, posizionate ad arte, ora insistono nei corridoi brevi, ora dilagano e si sfibrano nei vasti spazi. Io e l'amico pittore siamo soli in questo mondo surreale.

Apro una botola e, di sotto, vedo un locale pieno solo di luce artificiale, profondo e ampio.

E' una cisterna per la raccolta dell'acqua piovana.

Ad un tratto un grido ci saetta sopra la testa.

E' solo un rondone che non trova l'uscita. L'atmosfera è sospesa, mi viene in mente di essere nell'oltretomba.

Dico al mio compagno che dietro ad un angolo ci potrebbe aspettare la Canuta con lo schioppo spianato.

“E chi è?”

“La donna capo dei briganti che infestavano la vallata nell'Ottocento.”

“Ma vai a quel paese!”

“Stai attento, potresti anche inciampare in qualche morto ammazzato dimenticato in questo posto dal giallista Cartabia."

“Vai a quel paese e restaci."

Quando usciamo vediamo un riquadro nell'asfalto. 

Sembra una lavagna.

E' sotto una finestra che ha sul davanzale un vaso di gerani spelacchiati.

Leggo la scritta  nell'italiano acrobatico evoluto con i telefonini: 
"Amore torniamo a sognare xké per me 6 unica.”

“Chi vincerà domani il concorso di pittura?”

“Come faccio a saperlo? Vincerà il migliore.”

“No, risponde l'amico. Spesso non vince il migliore, ma il più meglio.”

di Franco Ruinetti

lunedì 25 settembre 2017

Gli spilli di maneglia (266)



Ormai ci siamo, tutto è pronto per la 36° edizione del Premio Nazionale di Pittura FighilleArte che chiama a raccolta il meglio
dell’arte contemporanea italiana. Come sempre i “cassonettari di Man” non possono mancare……
 
 

domenica 24 settembre 2017

venerdì 22 settembre 2017

Con l'occhio di Man (36)


Appuntamento con la fotografia espressionistica e surrealista di Man....



giovedì 21 settembre 2017

Visti al museo (163) - Puletti

  


Segnaliamo un nuovo appuntamento con le opere dell'artista Tonino Puletti, da alcuni anni fra i protagonisti del Piccolomuseo di Fighille.

Assieme all'artista Simone Anticaglia, esporrà dal 14 settembre al 14 ottobre 2017 presso il centro benessere “Corpo e Mente” di Arezzo in una doppia personale di pittura dal titolo “RE-Start” a cura di Marco Botti.

“RE-Start” rappresenta per i due autori una ripartenza interiore e artistica dopo un periodo di profonda indagine, che ha aperto per entrambi nuove soluzioni e strade da percorrere con fiducia nel futuro e rinnovati stimoli.  

  
Simone Anticaglia utilizza compromessi geometrici per riconoscersi nella luce intrappolata dai meccanicismi costruiti nei suoi dipinti. È evidente il suo tentativo di trovare, attraverso le proprie opere, il modo di liberare quella luce da schemi rigidi, inglobanti, serrati e ripetitivi, esprimendo un'impellente esigenza di vivere.

Dominique Landucci ha osservato che l’arte del perugino “si nutre del cubismo e del costruttivismo, lasciando apparire in alcune sue sfaccettature una ricerca rigorosa che lo porta altrove”. 


Tonino Puletti è invece foriero di un linguaggio capace di provocare sollecitazioni percettive inattese. Egli ha varcato le frontiere della figurazione a favore di un’indagine che si concentra sulla necessità di armonizzare forme e cromie.

Come ha scritto Ketty Mencarelli, il valtiberino “esprime una dimensione dinamica e fluida attraverso un processo di sintesi gestuale e istintivo. Egli non accarezza la tela, la sua è una pittura sporca, non leziosa, compiuta attraverso colature di pigmento acrilico, fatta di addizione e sottrazione continua del colore”.



mercoledì 20 settembre 2017

Con l'occhio di Man (35)


Appuntamento con la fotografia espressionistica e surrealista di Man....



martedì 19 settembre 2017

Concorsi di pittura 2017 - Risultati (5) / Roseto degli Abruzzi

 

Si è svolto nel mese di settembre 2014 a Roseto degli Abruzzi la 6° edizione della Mostra Concorso Nazionale di Pittura Estemporanea organizzata dall’Associazione “Obiettivo Comune” di Roseto degli Abruzzi.  
La giuria composta da Sandro Melarangelo, Pittore e Critico d’Arte (Presidente), Loriana Valentini (Pittrice), Marina Sperandii (Ceramista), Paolo Martocchia (Giornalista), Patrizia D’Andrea (Pittrice), dopo un’ampia discussione ed un’articolata selezione delle opere dei circa 51 artisti partecipanti, ha assegnato i premi all’unanimità nel seguente modo: 

1° Premio CIVITARESE ANTONIO 
2° Premio FRANCO CARMINE / MASTRANTONI GIANNI 
3° Premio CROCCHIONI PIETRO / D’AGOSTINO CARLO 
4° Premio SANTARELLI VILMA /  PAPALE SILVIO 
5° Premio COSTANZO FRANCESCO / DE MARCO GAETANO / INNO MICHELE 
6° Premio ANGIUONI ENZO / DEL VESCOVO MAURO /FREDDO FERNANDA / GIARRATANO DOMENICO / GIUSTINO NOVELLI / GRAZIELLA GAGLIARDI / MARI UMBERTO / MASSIMILIANO IOCCO / MAZZIALE ANTONIO / VIOLONI GIORGINA /PACE MARCO

Ecco alcune immagini:

l'opera di Civitarese vincitrice del primo premio
2° Mastrantoni
3° Crocchioni
4° Inno
la premiazione di Civitarese
la premiazione di Civitarese
la premiazione di Angiuoni
l'opera premiata di Costanzo
 

lunedì 18 settembre 2017

Gli spilli di maneglia (265)



l'estate è finita ma non in Riviera dove si possono godere gli ultimi spiccioli di sole....

 

domenica 17 settembre 2017

Opera della settimana (253)



L'opera selezionata per questa settimana è dell'artista Antonio Fortebraccio.

venerdì 15 settembre 2017

30000 ingressi virtuali al piccolomuseo !


Non si arresta il successo sul web del piccolomuseo di Fighille che continua a suscitare interesse tanto che il numero dei click sulle pagine dedicate ha raggiunto in questi giorni il nuovo traguardo dei 30.000 biglietti virtuali!
Tanti infatti sono i visitatori che hanno cliccato sulla pagina di ingresso al museo e hanno poi visionato le opere e le schede degli artisti.  




mercoledì 13 settembre 2017

Con l'occhio di Man (34)


Appuntamento con la fotografia espressionistica e surrealista di Man....


martedì 12 settembre 2017

Concorsi di pittura 2017 - Risultati (4) / Monselice

 

Si è svolta sabato 9 settembre 2017 la premiazione della 20° edizione  del Concorso Nazionale di pittura e grafica promosso dalla Pro Loco di Monselice. Questi i risultati:


SEZIONE GRAFICA
1° CLASS. BONAMIGO GIORGIO di BASSANO DEL GRAPPA (VI)
2° CLASS. PANZAVOLTA CARLO di CESENA (FC)
3° CLASS. BORDIGNON GABRIELE di TEZZE SUL BRENTA (VI)

SEZIONE PITTURA
1° CLASS. LUCIO TRABUCCO di NOALE (VE)
2° CLASS. FEDERICO FINOTTO di ADRIA (RO)
3° CLASS. ELISABETTA OLIVIO di MARCON (VE)
4° CLASS. RENATO VITALI di COPPARO (FE)
5° CLASS. UGO RASSATTI di LATISANA (UD) / MARCO ROSELLINI di CONEGLIANO (TV) / ELIO CARNEVALI di PEGOGNANA (MN) / IVANO BIASETTI di SOLARA (MO) / GIAMPIETRO CAVEDON di MARANO VICENTINO / SECONDO VANNINI di IGEA MARINA (RM) / BRUNO CESELIN di DIVIGNANO (NO)
PREMI DI RAPPRESENTANZA
Premio COMUNE DI MONSELICE A MARK CATTANEO di PADOVA
Premio PROVINCIA DI PADOVA A GIACOMO MINUTELLO di PALAZZOLO (UD) 
Premio PRO LOCO MONSELICE A SILVIO BOMBARDA di SAN FELICE SUL PANARO (MO)
Menzione speciale a GUGLIELMO VITTORIO

Questa l'opera vincitrice della sezione pittura:

 



lunedì 11 settembre 2017

Gli spilli di maneglia (264)



l'estate ormai volge al termine e con la prossima apertura delle scuole la festa è proprio finita: tempo di rientro nel solito tran tran