Bando del Premio 2017

venerdì 1 ottobre 2010

Zenerato Gianfranco



Gianfranco Zenerato, è nato a Legnago ma vive ed opera a Villafontana, in provincia di Verona. Ha frequentato il corso quadriennale di pittura all’Accademia G.B. Cignaroli di Verona per il quale ha ottenuto come premio la borsa di studio ed ha conseguito il diploma. Partecipa attivamente a rassegne e a concorsi nazionali ottenendo numerosi premi e riconoscimenti. Ha tenuto mostre personali e collettive in varie località d’Italia. Fa parte del gruppo Nardi, della Società di Belle Arti di Verona, del gruppo Fra' Giocondo, ed è iscritto all’Albo dei Giovani Artisti Veronesi. 
Sue opere fanno parte di importanti collezioni in Italia e all’estero fra cui la Galleria dell’Accademia di Belle Arti di Verona.
Dal 2014 una sua opera fa parte della collezione permanente del piccolomuseo di Fighille (Pg).
Attualmente collabora con alcune gallerie italiane che presentano i suoi quadri in trasmissioni televisive specializzate. 


Cosi' introduce alla sua pittura il critico Paolo Levi: "Gianfranco Zenerato rientra in quella corrente di artisti degli anni settanta, severi messaggeri nei confronti della società occidentale. Mentre il milanese Antonio Recalcati e il romano Franco Mulas esprimevano rabbia sociale, al contrario Zenerato è portatore di uno struggente avvertimento, dove la sconfitta dell'uomo può rappresentare anche l'anticamera di una laica redenzione. Si tratta di una visione densa di significati simbolici, di un pittore di scuola moderna, che con talento sa conciliare la ricerca con la sperimentazione."


L’autore punta sulla sovrapposizione e sull’intersezione dei generi, su una ricerca allusiva e metaforica incisiva nei soggetti e nei colori. Con intuizione fulminante unifica passato (natura morta), presente (l’immagine femminile) e futuro (il simbolismo, la scrittura criptica ...) sicché l’opera diventa un paradigma artistico ma anche letterario e metanarrativo. Preme al pittore individuare un nuovo universo visivo, scandagliare i limiti della tradizionale iconografia per dimostrare quanto la pittura oggi — fra tanto frastuono — sia ancora una disciplina originale. La creatività dell’artista ribadisce allora — grazie anche alle sgargianti cromie — come l’approccio legato al genere abbia ancora diritto di cittadinanza nella pittura del XXI secolo. Ogni altra informazione sull'artista è reperibile al sito www.zenerato.com


Clicca qui per visualizzare le opere presenti nel piccolomuseo di Fighille

http://fighillearte.blogspot.it/2010/10/opere-di-gianfranco-zenerato-nel-museo.html