Bando del Premio 2017

martedì 11 agosto 2015

La morte di Fernando Fusco, un amico


Fernando Fusco il giorno della consegna della sua opera per la Via Crucis Fighille-Petriolo
E' morto ieri, 10 agosto, all'età di 86 anni, il grande FERNANDO FUSCO, amico e sostenitore della nostra associazione e uno dei piu' grandi interpreti del FUMETTO italiano ed internazionale grazie soprattutto alla sua decennale collaborazione con la Sergio Bonelli Editore per TEX.
un disegno di Tex opera di Fernando Fusco
Cominciò il suo percorso artistico nel 1948 disegnando alcuni episodi di "Jeff Cooper" per l'editore Chiavari. Durante il servizio di leva lavora per il "Vittorioso", poi si trasferisce in Francia, nel 1955, per una collaborazione con Editions Mondiales dove crea "Scott Darnal". Nello stesso periodo, realizza illustrazioni per "Paris Jour" e disegna contemporaneamente per "Mondial Press". 
Agli inizi degli anni '60, crea la serie "Cendrine" e "Esperanza" con Montaubert, per la rivista "Lisette" (Edizioni Montsouris). Disegna serie western, come "Bonanza" e "Willie West", e serie d'avventura, quali "Tarzan", "Plume de Falco", «Aigle Noir». 
Lavora anche per editori inglesi realizzando storie sentimentali. 
Ritorna in Italia nel 1970 e disegna per la rivista "Intrepido", della casa editrice Universo, "Lone Wolf". Quattro anni dopo, entrerà  a far parte dell'équipe grafica di Tex. 
Il suo primo episodio, su sceneggiatura del grande Gianluigi Bonelli, sarà pubblicato nel 1974 sul n.168 (L'idolo di smeraldo). Da allora continuò fino al 2010, attraverso i suoi disegni, a dar vita al personaggio di Tex in decine di avventure. 

Il suo legame con Fighille è stato lungo e intenso grazie all'amicizia con Americo Casi.  Il Piccolomuseo di Fighille ospito' una sua mostra personale nel 2002 in cui presento' una collezione di grafiche in gran parte inedite.
Nel 2012 fu tra i protagonisti della Via Crucis Fighille-Petriolo in cui realizzo' la stazione n. 4 per ricordare l'amico Americo.
Piu' volte è stato ospite della nostra associazione durante il Premio Nazionale di Pittura del quale fu anche membro della giuria nelle prime edizioni. 
 
Americo Casi con Fernando Fusco a Fighille durante un concorso di pittura