Bando del Premio 2017

sabato 17 dicembre 2016

In distribuzione le "Cartoline d'Autore" 2016.......


E' al via la distribuzione della "Cartolina d'Autore 2016"  edita dal Piccolomuseo di Fighille per festeggiare le festività natalizie e tirata in 150 esemplari numerati a mano..... La cartolina 2016 è realizzata dall'artista Diego D'Ambrosi di cui riassumiamo di seguito alcuni tratti biografici:
 
è nato nel 1951 a Treviso. Ha conseguito la maturità d'arte presso l'Istituto Statale d'Arte di Venezia dove, dal 1979 al 2010, è stato docente di arte applicata. Vive ed opera a Casier (Tv). Da anni svolge una intensa attività artistica che lo ha portato a rivestire un ruolo importante  nella pittura contemporanea. Partecipa da sempre ai piu'  importanti concorsi nazionali in cui ha piu' volte ottenuto premi e riconoscimenti. Si segnalano, fra gli altri, i primi premi al Concorso G.B.Cromer di Agna, al Premio di Marina di Ravenna, al Concorso Nazionale di Cupra Marittima, al Concorso di Monselice, al Premio Segantini ad Arco di Trento. Nel 2016 vince il primo premio al concorso di Fratta Polesine dedicato alla Natività. Da alcuni anni è protagonista al Premio Nazionale di Pittura FighilleArte ove è stato piu' volte premiato e ha riscosso apprezzamento da pubblico e critica. Numerose sono state le sue mostre personali e collettive in Italia e in Europa. Fra le altre si segnalano: la Collettiva al Circolo Artistico Piranesi a Jesolo e a Brolo Mogliano di Treviso, la Collettiva presso la Casa dei Carraresi, la Collettiva a Villa Farsetti di Venezia e a Villa Badoer di Fratta Polesine, le Mostre “Artisti per Nuvolari” e “Dalla terra alla tavola” presso il Museo Sartori a Castel D’Ario di Mantova. Molte sue opere fanno parte di collezioni pubbliche e private, in Italia e all'estero. Fra queste due sue opere sono esposte in permanenza al Piccolomuseo di Fighille.

L'opera riprodotta nella cartolina (che l'artista ha donato al Piccolomuseo)  è la seguente:

l'opera della "Cartolina d'Autore 2016"
 In uno spazio breve  si affacciano all'unisono l'infinito della bellezza reale e di quella spirituale.  La luce diffusa, che abbraccia tutto il racconto, è trasparente e leggera come i mattini della giovinezza. L’opera di D’Ambrosi comunica dolcezza, ha la voce suasiva, è come brezza di una musica che suona soltanto per te.
 (Franco Ruinetti)