Bando del Premio 2017

mercoledì 27 gennaio 2016

Come passeri sperduti....nel Giorno della Memoria

Come passeri sperduti by Andrea Ciresola

Oggi è il GIORNO della MEMORIA, la giornata internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno in commemorazione delle vittime dell'Olocausto. 
Per celebrare questa ricorrenza proponiamo questa splendida opera che l'artista Andrea Ciresola, nel 2014 fra i protagonisti del Premio Fighille, ha realizzato per la copertina di un libro in uscita proprio in questi giorni dal titolo "Come passeri sperduti". Il libro, opera di Paola Dalli Cani ed edito da Cierre, racconta l'esperienza di un giovane imprigionato nel lager ed è nato dalla necessità di conservare e divulgare la testimonianza di una tragedia che rischia l'oblio con la morte degli ultimi sopravvissuti.

la copertina del libro

Cosi' l'autore Andrea Ciresola ci spiega l'immagine che ha realizzato per la copertina del libro:

"Se è vero che ognuno vede quello che sa, la grafica di “Come passeri sperduti” ha l’ambizione di tradurre la ferocia dei sentimenti umani in segni inequivocabili.
Privi di ambiguità.
E’ la possibilità che ci offre la vista: cogliere una realtà aumentata, fuori dall’ordinario, mentre la parola scritta è qui doverosamente costretta a muoversi nel recinto della Verità.
Il disegno, come una grande promessa di libertà, gioca con il compito di sfondare i limiti della Storia per entrare in quelli dell’immaginario collettivo.
Ecco allora che il giogo in legno del burattino diventa una svastica, gli spaghi destinati a correggere i movimenti sono le sbarre della prigione… infine, la vertigine dell’orrore ha trasformato il filo spinato in una curiosa altalena.
Purtroppo per molti, ieri come oggi, la tragedia è stata solo un gioco di cui non hanno capito la devastante portata per l’umanità.
E questa altalena ne è la tragica allegoria."

Una lettura assolutamente consigliata.
 
Andrea Ciresola