Bando del Premio 2017

martedì 5 febbraio 2013

Visti al museo (9) - Censini

  

La Lancia d'Oro per la 124° edizione della Giostra del Saracino ad Arezzo è stata ideata dall'artista Giuliano Censini, da decenni protagonista al Premio Fighille e presente nel museo con due opere. Il prestigioso traguardo è stato raggiunto vicendo un concorso di idee a cui hanno partecipato molti importanti artisti.
Come di consueto la lancia d’oro è stata poi realizzata dall’intagliatore aretino Francesco Conti, con la supervisione di Luca Berti, consulente storico dell’Istituzione Giostra del Saracino. 
Giuliano Censini ha sottolineato che l’opera si basa sull'antico simbolo ravennate con due colombe che bevono in un unico calice sormontato da una stella che esprime l'unità armonica vissuta nell’unico calice della Fede e dell'Eucarestia dalle due esperienza monastiche: l’eremitica e la cenobitica. La dedica è al Monastero di Camaldoli che è sempre stato luogo di alta spiritualità e di ecumenismo spirituale, centro mondiale per il dialogo fra le religioni, per questo motivo nella parte inferiore sono riportati a corona e ripetuti equamente i tre simboli delle religioni monoteiste, la croce a simbolo del cristianesimo, la stella di David a simbolo dell'ebraismo, e la mezzaluna a simbolo dell'islam”. 


Un video sulla presentazione è visionabile qui. Di seguito alcune foto tratte dal sito dell'artista: